Sisma Emilia: chiude la tendopoli gestita dalla Regione Lazio a San Possidonio

Si sono concluse domenica 14 ottobre le operazioni di chiusura del campo di accoglienza gestito dalla Regione Lazio nel Comune di San Possidonio, Modena. La tendopoli – allestita dal sistema di Protezione Civile regionale due giorni dopo il secondo drammatico fenomeno sismico – era costituita da quarantotto tende, di cui ventuno del Dipartimento Nazionale e ventisei della Protezione Civile regionale, per un totale di trecentosettantadue ospiti.

Numerosi sono i volontari che si sono avvicendati per garantire vicinanza e sostegno alla popolazione colpita.

Tre i moduli cucina che hanno lavorato per garantire la ristorazione degli ospiti, dei volontari e del personale esterno – fra questi il nostro Mitsubishi Canter partito da Genazzano il 25 giugno 2012. E poi ancora una tensostruttura adibita a mensa e a luogo per attività sociali, più un posto medico avanzato (PMA) per garantire l’assistenza medica.

“E’ stata un’altra dura esperienza che, come già successo per il terremoto in Abruzzo, ci ha visti parte integrante della Colonna Mobile Regionale. Iniziata seppur con un velo di polemiche per la scarsa organizzazione istituzionale, il risultato finale è stato ottimo, in parte merito della professionalità e dell’affiatamento dei gruppi di Protezione Civile del Lazio. Sono onorato di essere alla guida di questo gruppo, che ancora una volta, con grande senso di appartenenza orgoglio e professionalità, ha saputo rappresentare una piccola comunità come la nostra.” Queste le parole di soddisfazione del Presidente Toni Lucci per l’impegno messo in campo dai propri volontari nel corso dell’emergenza; a questi, la Protezione Civile Genazzano, ha aggiunto l’impiego della cucina mobile, di tutta l’attrezzatura inerente l’attività di ristorazione in emergenza e di una parte della tensostruttura allestita all’interno della tendopoli. Da non dimenticare, inoltre, l’appuntamento di beneficenza svoltosi il 5 settembre scorso a Villa Pocci – sul lago di Castel Gandolfo – promosso dall’R2 Executive Team e che ha visto la partecipazione nell’organizzazione dell’evento della nostra associazione, insieme all’Unione Regionale Cuochi Lazio, alla FIC, agli Arcopiano e con il patrocinio della Regione Lazio – Assessorato alle Politiche Sociali, ed il contributo dei Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio.