Dalla giornata di oggi, lunedì 30 gennaio 2017, la nostra associazione ha preso in carico la gestione della cucina di emergenza presso l’area logistica della Regione Lazio, allestita e coordinata ad Amatrice dal Corpo Regionale di Intervento Rapido (Coreir).
L’impegno giunge all’indomani dell’importante lavoro svolto fin dalle prime ore del 24 agosto e più in particolare tra settembre e ottobre 2016 presso la tendopoli di emergenza di Scai, frazione di Amatrice, dove grazie alla presenza costante di 30 volontari distribuiti con turni a ciclo continuo abbiamo garantito con la nostra cucina mobile oltre 8 mila pasti.

Ai nostri volontari già operativi ad Amatrice e a quanti si aggiungeranno nelle prossime settimane, un sincero in bocca al lupo per l’esperienza, con l’augurio che l’impegno, la passione e il lavoro messo in campo in questi mesi possa contribuire a superare quanto prima le criticità della popolazione colpita dai tragici eventi.

Dopo le positive esperienze del campo scuola estivo dei precedenti anni e nell’ambito delle celebrazioni dei trent’anni di vita, l’associazione di Protezione Civile di Genazzano si prepara a lanciare un nuovo progetto di formazione rivolto ai giovani tra i quattordici e i diciotto anni.

L’iniziativa, il cui obiettivo è coinvolgere la nuova generazione con lo scopo di incentivare e promuovere loro la conoscenza e la cultura del volontariato di Protezione Civile e di attivarsi per la crescita della stessa associazione nel tessuto della Comunità locale, prevede l’erogazione di  un corso formativo da svolgersi  in più sessioni a partire dal 23 maggio 2016 all’interno della sede operativa “Ernesto Angelucci” e nei locali adiacenti.

 La quota di partecipazione – 15 euro a ragazzo – andrà a coprire il periodo di copertura assicurativa, schede e materiale formativo più eventuali gadget.

Tante le tematiche che si andranno ad abbracciare alternando la teoria alla pratica. Tra gli altri: montaggio tende e allestimento di un campo, gestione di una cucina, della ristorazione e delle radiocomunicazioni in emergenza,  materiali, mezzi ed attrezzature da utilizzare nelle attività di antincendio boschivo e dissesto idrogeologico.

Al termine del percorso formativo gli allievi andranno a costituire il gruppo di volontari junior che, compatibilmente con gli scenari di rischio e con le leggi in materia vigenti, affiancheranno il restante personale volontario nell’ambito delle attività di Protezione Civile oltre che svolgere un ruolo attivo e propositivo all’interno dell’associazione di Genazzano.

I genitori, in accordo con il ragazzo/a, interessati a far intraprendere questo percorso nel volontariato di protezione civile al proprio figlio/a, potranno mostrare il proprio interesse entro e non oltre il 18 maggio inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica ninfeo@protezionecivile-genazzano.it o contattandoci via messaggio privato attraverso la nostra pagina ufficiale Facebook.

“Let’s Clean Up Europe day”

“#puliAmoGenazzano” “#cleanupeurope”

Si avvicina l’evento dedicato all’ambiente e alla sua tutela con la raccolta dei rifiuti abbandonati sul territorio e la valorizzazione delle aree oggi soggette a forte degrado ambientale.

Numerose le segnalazioni ricevute da cittadini ed associazioni, le quali sono state verificate e raccolte dai volontari della protezione civile, all’interno di una piattaforma di geolocalizzazione, consultabile cliccando qui.

 

Cosa devo fare per partecipare?

La partecipazione è libera. Basta recarti nei punti di ritrovo (vedi il programma in basso) o registrarti nel form sottostante

Cosa devo portare?

Ricordati di indossare indumenti protettivi come calzoni lunghi e scarponcini. Se ti è possibile, porta qualche attrezzo di lavoro (pale, rastrelli, forche, ecc) oppure mezzi se puoi metterli a disposizione, ma soprattutto tanta voglia di dare una mano.

Cosa avrò a disposizione?

Guanti (fino ad esaurimento scorte), sacchi e secchi. La domenica a tutti i partecipanti verrà offerto il pranzo realizzato dall’Associazione Cantine Aperte.

Si svolgerà il prossimo 16 e 17 maggio 2015, a Genazzano, l’iniziativa volta a sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche ambientali, voluta dalla Protezione Civile “Ninfeo” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’associazionismo locale.

Il progetto, che si inserisce come prima azione accreditata in Italia all’interno della campagna Let’s Clean Up Europela manifestazione europea contro il littering e l’abbandono dei rifiuti a cui aderisce il Ministero dell’Ambiente e il comitato italiano che organizza la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, si prefigge di riqualificare le aree del territorio genazzanese oggi soggette a forte degrado ambientale e di contribuire, attraverso due giornate di mobilitazione collettiva, a recuperare, migliorare e valorizzare lo stato di conservazione delle stesse.

Le azioni di raccolta e pulizia straordinaria del territorio da svolgersi nelle giornate del 16 e 17 maggio 2015, saranno effettuate sulla base di segnalazioni fornite dalla cittadinanza. A partire dai prossimi giorni e per tutto il mese di aprile, infatti, i cittadini potranno segnalare la presenza di discariche abusive e rifiuti abbandonati sul territorio di Genazzano postando contributi fotografici e video prodotti direttamente sulla pagina ufficiale Facebook della manifestazione oppure inviando il materiale in forma pubblica su Facebook, Twitter e Instagram  mediante l’hashtag #puliAmoGenazzano.  Il materiale dovrà essere opportunamente corredato da informazioni, quali indirizzo e località, utili ad individuarne il luogo.  Tutte le segnalazioni pervenute saranno verificate – al fine di individuare eventuali rifiuti pericolosi e/o pericoli per i potenziali esposti – e ordinate attraverso una piattaforma di geolocalizzazione interattiva via web.  

Il 16 e 17 maggio, poi, in un’ottica di amore verso la comunità e il proprio territorio, cittadini ed enti preposti saranno chiamati, armati di sacchi, guanti e scope, ad effettuare la bonifica dei siti degradati precedentemente denunciati. 

Dopo lo straordinario successo nell’edizione di debutto svoltasi lo scorso anno, torna a grande richiesta, dal 28 luglio al 2 agosto, il campo scuola di Protezione Civile promosso e organizzato dalla locale associazione volontaristica di Genazzano nella consueta location del Tiro a Segno, sito in località La Valle, uno dei contesti naturalistici più belli del territorio genazzanese, tornato alla ribalta proprio grazie al lavoro di pulizia e ripristino svolto dagli stessi volontari.


 La manifestazione, riservata a tutti i bambini di età compresa tra gli otto e i dodici anni, avrà come finalità la divulgazione della cultura e la conoscenza del sistema nazionale della Protezione Civile e del rispetto e salvaguardia dell’ambiente. Il campo scuola di Protezione Civile sarà altresì occasione per conoscere da vicino le attrezzature in dotazione alla locale associazione, oltre che di formazione e informazione in materia di prevenzione incendi e nozioni di primo soccorso. Nel programma di attività non mancheranno inoltre esercitazioni pratiche e attività ludico-ricreative di socializzazione.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 10 luglio e non prima del primo giorno del medesimo mese mediante fax, email – reperendo i moduli online e inviandoli debitamente compilati a ninfeo@protezionecivile o al numero 069540238 – oppure compilando il form di iscrizione online presente sul sito web della Protezione Civile di Genazzano. La quota di partecipazione è di euro 45 a bambino (40 nel caso di due o più bambini dello stesso nucleo familiare) per l’intera settimana e comprende: il pranzo, la merenda, l’assicurazione, la t-shirt, il cappello dell’evento e la cena di chiusura campo del sabato. Per ulteriori dettagli o informazioni gli interessati possono contattare il numero 3387330086 o inviare una email a ninfeo@protezionecivile-genazzano.it

Il Castello Colonna di Genazzano, sabato 15 marzo 2014, farà da cornice per la presentazione della nuova Legge di riordino della Protezione Civile del Lazio, approvata dal Consiglio Regionale il 6 febbraio scorso. L’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Protezione Civile di Genazzano, vedrà la presenza di rappresentanti istituzionali, sindaci e volontari  dei Comuni di Pisoniano, Poli, Roiate, Capranica, Rocca S. Stefano, Artena, S. Vito Romano, Valmontone, Bellegra, Carpineto Romano, Castel San Pietro Romano, Cave, Colleferro, Gallicano, Gavignano, Genazzano, Gorga, Labico, Montelanico, Olevano Romano, Palestrina, Rocca di Cave, Segni e Zagarolo.
Tra gli altri interventi che si susseguiranno nel corso dell’incontro, è previsto anche quello del vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio, Massimiliano Valeriani, primo firmatario, insieme ad Adriano Palozzi, della nuova legge, oltre a quelli di un dirigente e di un funzionario dell’attuale Sala Operativa regionale. 

A partire dalle prime ore di venerdì 31 gennaio 2014, su richiesta della Sala Operativa Regionale, i nostri volontari si stanno avvicendando per prestare soccorso alla popolazione coinvolta nell’alluvione che ha investito alcune zone della città di Roma. I volontari, in sinergia con il personale sanitario e con le altre forze in campo, hanno operato attivamente nello sgombero di numerose abitazioni nella zona di Piana del Sole, aiutando in particolar modo persone con disabilità ed in genere con difficoltà di deambulazione.

Solo ieri, sabato 1 febbraio 2014, con il migliorarsi delle condizioni atmosferiche si è potuto procedere, attraverso l’utilizzo delle pompe idrovore, a togliere l’acqua dalle abitazioni colpite dagli allagamenti causati dal maltempo.

Sul territorio di Genazzano la perturbazione ha scaricato, nella sola giornata di venerdì, 43.4 millimetri di pioggia, che non hanno comunque creato alcunché criticità ai nostri volontari rimasti impegnati nella preziosa funzione di controllo e di presidio del territorio.

{AG}Alluvione Roma{/AG}

La sede operativa della Protezione Civile di Genazzano sarà intitolata ad Ernesto Angelucci, socio fondatore e primo presidente eletto, scomparso prematuramente nel giugno del 2003, con l’intento di promuovere il suo nome e la sua memoria. La cerimonia di intitolazione, con la posa di una targa commemorativa, avverrà domenica 22 dicembre alle ore 11.00 nel plesso della scuola dell’infanzia ubicato in località Signoretta, ove risiede, per l’appunto, la struttura operativa della locale associazione di protezione civile.


Il Consiglio Direttivo e i volontari invitano la cittadinanza tutta a partecipare all’iniziativa. 

 

E’ giunto al termine, sabato 3 agosto, il 1° campo scuola di Protezione Civile organizzato dalla locale associazione di Genazzano. Tenutosi in località Tiro a Segno, il campo ha ospitato dalla prima mattinata fino al tardo pomeriggio oltre quaranta bambini tra gli 8 e i 12 anni, impegnati quotidianamente in attività didattica teorico-pratica atta a acquisire conoscenze riguardo i vari metodi di comportamento in emergenza e del sistema nazionale di Protezione Civile.


Nella mattinata di lunedì i ragazzi, accompagnati dai volontari, hanno iniziato il proprio percorso formativo all’interno del campo. I temi affrontati sono stati: tecniche antincendio, tecniche di ricerca di persone disperse, nozioni di base sulla Protezione Civile e di sicurezza, tecniche di primo soccorso, conoscenza approfondita della flotta aerea Canadair e tutela e salvaguardia del proprio territorio, oltre alle tantissime attività ludiche e ricreative di socializzazione (come la corsa coi sacchi o il tiro con l’arco e con la fionda). Nella giornata di mercoledì i piccoli volontari hanno avuto un incontro ravvicinato con l’elicottero NH 500 D del Corpo Forestale dello Stato che, grazie all’installazione di una vasca mobile di proprietà della Protezione Civile di San Vito Romano, ha potuto simulare un intervento di spegnimento aereo. Non sono mancati, inoltre, appuntamenti formativi con il locale comitato di Croce Rossa Italiana, con l’Arma dei Carabinieri e con l’ingegnere ambientale del Consorzio Gaia.

Nella serata di sabato, con la festa del campo assieme ai genitori e la consegna degli attestati ai ragazzi, si è conclusa questa bellissima esperienza.

Rassegna Stampa:

http://www.decoderonline.it/sito/nel-lazio/comuni/2001-genazzano-chiuso-con-successo-il-1-campo-scuola-di-protezione-civile 

http://www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it/index.html?pg=1&idart=9955&idcat=7

http://www.eccolanotiziaquotidiana.it/genazzano-chiuso-con-successo-il-1-campo-scuola-di-protezione-civile/